Gran parte delle nostre vendite sono relative alle vendite dei Japan rail pass che altro non sono che biglietti ferroviari da utilizzare in Giappone.

I canali di vendita sono differenti tra i quali quello che ora sta prendendo il sopravvento è il commercio elettronico, i nostri clienti cioè consultano il nostro sito dove possono richiedere l’emissione del biglietto pagando direttamente con paypal.

A ciò segue l’emissione del pass e la spedizione al cliente.

Finora abbiamo emesso sempre regolare fattura sia per il biglietto che per la spedizione anche se sappiamo bene che, avendo il biglietto valore fiscale, non avremmo dovuto fatturarlo.

Essendo aumentata molto la richiesta di questi pass stiamo cercando di organizzare internamente il lavoro in modo diverso senza però cercare di venir meno ai nostri obblighi fiscali.

Detto ciò avremmo bisogno del Vostro “aiuto” per risolvere alcuni quesiti, in particolare:

 

1)      Potremmo emettere ricevuta fiscale per le spese di spedizione riportandole poi nei corrispettivi?

2)      Se si, la ricevuta dovrebbe essere nominativa?

3)      Nel caso in cui il cliente richieda un rimborso come dobbiamo comportarci partendo dal presupposto che in questa casistica noi applichiamo una penale prevista da contratto?

 

 

Devi essere registrato per continuare a leggere l'articolo

Visita la pagina di iscrizione per maggiori informazioni